libri · mamme

Mamma mi leggi un libro?

Ricordo ancora, quando ero bambina, la piacevole sensazione di abbandono e la gioia di gustare un momento solo nostro che mi procurava lo stare ad ascoltare i miei genitori che mi leggevano una storia o che mi raccontavano una fiaba. Pian piano il seme dell’amore per la lettura che loro avevano piantato in me sin da bambina è germogliato e a mia volta ho piantato quello stesso semino nelle mie figlie. Sin da neonate ho sempre parlato loro moltissimo, cantato canzoncine e raccontato fiabe, mi veniva spontaneo così come è stato naturale l’introduzione di libretti colorati e adatti, man mano, alla loro età. Da principio semplicemente giocherellavano con questi libri e ci prendevano confidenza, ma pian piano hanno iniziato ad ascoltarmi e…ci hanno preso gusto! Ormai portiamo sempre un libro con noi quando usciamo, quando partiamo, quando siamo sul treno o in aereo, e in casa ci ritagliamo momenti di lettura accoccolate sul divano o sul letto.

Nel nostro appartamento poi ci sono due angoli libreria: uno per Costanza, la più grande, con una mensola alla sua altezza in modo tale che possa avere libero accesso ai suoi libri; e uno per Matilde la piccolina, quasi raso terra proprio per farle prendere i libretti a suo piacimento. Leggere ad alta voce però non è così scontato e non viene a tutti semplice e spontaneo allo stesso modo, anche se il mio consiglio è quello di provare e riprovare perchè in definitiva è qualcosa di talmente bello che ne vale la pena! Ad esempio noi “donne di casa” abbiamo trascinato il papà, inizialmente un po’restio, in questo bellissimo percorso, ognuna a modo suo: chiedendogli sempre più spesso di leggere, spingendolo a fare “le vocine” diverse a seconda del personaggio, e cercando di incoraggiarlo. Beh, devo ammettere che è diventato davvero bravissimo e piace immensamente anche a lui condividere momenti di lettura con le bambine.

Diversi anni fa, durante un’esperienza formativa in biblioteca, mi ritrovai a dover leggere una fiaba ad una classe intera di bambini, ricordo che, sgomenta, dissi alla bibliotecaria “ma io leggerei come leggo a mia figlia” e lei mi rispose con candore che era proprio quello il modo che stava cercando, che andava benissimo così! Fu un vero conforto che mi fece superare l’ansia di leggere davanti a tanti bambini; temevo di non essere adatta senza pensare invece che avrei dovuto semplicemente essere spontanea. Perciò se davanti ad un libro vi doveste sentire inadatte o incapaci di leggerlo al vostro bambino, non arrendetevi e provate! Sarà bello per entrambi, sarà un momento solo vostro, di amore e legame, coccole e divertimento: non ne potrete più fare a meno!

A questo proposito, esiste sin dal 1999 un progetto che si chiama “Nati per leggere” che ha per obiettivo la promozione delle lettura in famiglia sin dalla nascita. Leggere ad alta voce sviluppa il legame con i genitori e dunque le capacità relazionali insieme a quelle cognitive e di linguaggio. Senza dimenticare che una simile abitudine stimola nel bambino quell’amore per la lettura che è un valore da preservare e coltivare, particolarmente ai nostri giorni. Il progetto “Nati per leggere” è attivo su tutto il territorio nazionale con circa 400 progetti locali che coinvolgono 1195 comuni italiani, con iniziative promosse da bibliotecari, pediatri, educatori, enti pubblici, associazioni culturali e di volontariato. Se vi capita, individuate le biblioteche della vostra città dotate di uno spazio morbido e andateci con i vostri bambini più piccini, senza timore di disturbare (quello spazio è dedicato proprio a loro!), sarà un’esperienza divertente e piacevole. Inoltre esiste una ricchissima bibliografia di titoli cui attingere, appositamente selezionati dal team qualificato di “Nati per leggere” per i genitori e consultabile sul sito www.natiperleggere.it Potete anche rivolgervi al vostro pediatra, alle vostre amiche mamme lettrici o al bibliotecario per avere dei suggerimenti su alcune letture e quando andate in libreria, fateci caso, sul retro di alcuni titoli vedrete il logo di “Nati per leggere”!

Per quel che mi riguarda, vi segnalerò alcuni libri che sono piaciuti particolarmente a Tilly e Cocò o che ho trovato utili per affrontare determinate situazioni o problematiche… ma chiaramente è tutto soggettivo, quindi sono ben accetti suggerimenti o titoli da…provare!

nati-per-leggere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...